l’arte della diplomazia

è Natale! è Natale!

un tempo questa festa doveva essere davvero sinonimo di gioia e felicità. Oggi, lo è per lo più di stress, acquisti, parenti in visita, regali poco apprezzati… Insomma, le festività si trasformano in esercizi di diplomazia. Che mi sentirei di definire come l’arte di fare buon viso a cattivo gioco.

E’ una cosa alla quale non siamo più abituati: l’arte di relazionarsi anche in situazioni difficili, di comportarsi con gentilezza anche nelle avversità sociali… Quindi, il Natale si risolve in un ottimo esercizio: sorridere a tutti gli ospiti, graditi e meno, chiacchierare ed intrattenersi con loro, tollerando ed accettando i loro commenti sarcastici, più o meno inappropriati o sgraditi; contenere il dissenso o esprimerlo con toni sommessi e garbati; accettare regali palesemente inutili, stupidi, dei quali non sappiamo che farcene, sempre con un grande sorriso mai forzato ed esprimere sincera riconoscenza… Insomma, mantenere idilliaco tutto il contesto dei rapporti. Certo, un idillio fondato sul reciproco mentimento, ma doveroso data la situazione.

Sembra proprio quella massima di Walter Benjamin “Chi osserva l’etichetta ma obietta al mentire è come uno che si veste alla moda ma che non indossa la camicia”. 

Ecco, applicare l’etichetta della gentilezza, cordialità, esercitare in qualche modo l’arte di una diplomazia sociale è una forma accettata di menzogna. Accettata in quanto necessaria: soprattutto quando siamo irritabili come nelle feste moderne, la totale e completa sincerità darebbe potenzialmente il via a fratture inconciliabili, a tensioni irrisolte, ad esplosioni delle relazioni.

Per quanto possiamo dissentire con l’onestà di tale agire, il Natale si rivela una grande scuola: la rinnovata scuola della modestia, del sacrifico personale. Tanto facilmente dimenticata in un’epoca così egocentrica come la nostra, in un’epoca fondata sull’immediatezza e sull’ipocrisia, piuttosto che sulla diplomazia (che all’opposto, è la ricerca del compromesso a lungo termine).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

3 thoughts on “l’arte della diplomazia

  1. Sinceramente non posso sfoggiare arti diplomatiche a Natale perchè noi lo abbiamo sempre fatto in versione mini, famigliari strettissimi.
    Il 26, invece, è tradizione invitare amici per finire “gli avanzi” e quindi nemmeno oggi mi sono potuto esercitare 🙂
    Però facendo la pratica da avvocato mi esercito 250 giorni l’anno !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: