cercando un pò di pepe

La politica è una cosa sporca. Sarà per questo che mi piace tanto farla? Specialmente in campagna elettorale.
Niente colpi sotto la cintura! Ma sopra, tirate pure tutti i cazzoti che riuscite.

Così martedì siamo andati alla presentazione pubblica del nostro candidato sindaco e del suo programma elettorale -buona, ottima, partecipazione per una lista di centrosinistra in terra leghista- ma nel tragitto S -che giustamente si è studiata i programmi delle altre liste- mi fa notare che il sindaco uscente propone di favorire la “partecipazione dei cittadini tramite lo strumento del referendum comunale“.

Il referendum comunale??? Ma se la bozza per il regolamento necessario l’ho scritta io! Ma se i nostri consiglieri di opposizione ne chiedono l’approvazione da gennaio!!
Non ci ho visto più dalla rabbia: a fine presentazione ho afferrato C, il candidato sindaco, e gli ho detto chiaro e tondo “giovedì sono in tal posto: vado e faccio un casino. Se vuoi, fermami ora. Ma dillo chiaramente!“.

 Giovedì sono andato: “Chiusura della campagna elettorale nelle frazioni”, c’erano persino un paio di papaveri dalla provincia (di quelli che “siamo amici, vi portiamo soldi”… che mafia). Li ho lasciati parlare, si sono ben sfogati dei loro grandi successi amministrativi e poi hanno dovuto dar spazio alle domande.
Alzo la mano una volta, niente.
La alzo una seconda volta, cercando di farmi notare, ma niente.
Alla terza, quando nessun altro più vuole intervenire, finalmente mi si filano.

Parto con grandi e sarcastici complimenti per l’aumento dei finanziamenti alle scuole dell’infanzia (materne) paritarie (di fatto, le uniche presenti in Veneto) facendo solo incidentalmente notare che sono oltre 3 anni che l’opposizione chiede maggiori finanziamenti
Ma l’obiettivo vero è il referendum: ne tesso le lodi “grande strumento di partecipazione“, dico, “conquista importante… ma,” domando, “perché proporlo solo ora quando avevate 5 anni per realizzarlo?” (bastava un consiglio comunale). Eppoi, “perché su questo punto dovrei votare voi, quando anche questa è una proposta dell’opposizione??

Il sindaco parte in resta per rispondermi “si studi i bilanci sui finanziamenti agli asili: li abbiamo raddoppiati!” “Bravi!” ribatto: “sempre 3 anni dopo, su richiesta dell’opposizione“. Ma deve umiliarmi, allora prova ad attaccarci sul nostro programma “si vede che Lei appartiene a quella parte politica che vuole aprire asili privati per togliere bambini a quelli parrocchiali!!” madò, che assist! Non resisto: “si vede che per Lei gli asili parrocchiali sono pubblici…”

Ora deve rispondere sul referendum. Ovviamente non sa cosa dire: manco si sarà visto la bozza di regolamento. E comunque non può ammettere che sia un’idea nostra: qualsiasi risposta lo mette al muro. Allora parla del PAT (ex PRG) perché “il nostro è stato sempre condiviso, presentato a tutti: infatti non ha avuto alcun ricorso al TAR! Questo è più importante di un singolo strumento” Il tono è incattivito, molto incattivito.
Potrei  tirare un altro fendente e fargli notare che il PAT è stato talmente condiviso da non risolvere alcun problema, tant’è che non hanno previsto alcuna area per un nuovo cimitero quando quello vecchio scoppia (15 posti!!).
Ma lo voglio inchiodare sul punto “bravi, ma prendo atto che non mi risponde!”

Penso di aver concluso così, platea ostile ma se almeno ad uno ho fatto venire un dubbio è stato un grande successo. Invece no: un consigliere provinciale corre in aiuto al sindaco: “bhè, ci sono quattro liste: potrà votare chi meglio Le aggrada!”. Sempre sia lodato: un nuovo spunto polemico!! “Grazie che me lo consente!!” ribatto. Ed esco.

Fuori ci finiamo il grappino coi ragazzi venuti assieme a me. Li avviso di prepararsi ad un contrattacco violento nelle prossime serata.
Intanto un vecchio esponente del PDL esce e mi dice sarcastico “bravo… bella figura hai fatto”  chiedo spiegazioni, ma “non voglio far polemica” mi risponde. Bravo, contento lui…

Rientriamo, è andata.
Andata? Affatto!
Nei giorni seguenti C, il nostro candidato, riceve sms dai consiglieri di maggioranza  invitandolo a non “mandare gente a disturbare i comizi degli altri” ….ma se sono pubblici??
Non basta, sabato il vecchio esponente che scopro chiamarsi Vito passa più volte assieme ad altri candidati col sindaco dal nostro banchetto: nessuno si avvicina, nessuno che viene a ribattermi. Ma Vito ha il dente avvelenato e va direttamente da C a esporre le sue lamentele.
O gioia, o gaudio: C lo smerda anche meglio di me! Lo manda chiaramente a fan**** dicendogli che se non sono in grado di rispondere alle domande di un trentenne (???) possono stare a casa!

Morale? Io la conto come una grande vittoria: basta che uno solo abbia cambiato idea sul sindaco ed è stato un successone. Altrimenti mi accontento di averlo battuto sulla dialettica.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

5 thoughts on “cercando un pò di pepe

  1. … vedo che ovunque e a qualunque livello, il politico di turno non tollera che gli vengano poste domande scomode. Il loro ragionamento è basilare: siccome IO me, me medesimo, sono stato eletto a maggioranza dal popolo, allora IO me, me medesimo, ho sempre e solo ragione.

    Nel mio Comune (mille anime a mille metri di quota), durante una seduta pubblica di presentazione di un progetto di allargamento di una strada comunale, osai contestare le affermazioni dell’allora Sindaco facendo riferimento ad alcuni articoli del Codice della Strada. Alcuni giorni dopo, venni a sapere che per i presenti ero stato “molto cattivo” nei confronti di quella brava persona del Sindaco! Lo presi come un complimento

    O.

  2. Apperò, mi hai fatto entusiasmare… e dire che è proprio la presenza di candidati incompetenti e di teste di cavolo che li venerano e che li votano come il Vito di cui parli che mi ha sempre tenuto a debita distanza dall’agone politico, preferendo la via più comoda, tranquilla (e vile?) di criticarlo a distanza…

  3. @ Bruno: sapessi quanto piacciono a me!! Vorrei che continuasse per un altro mese… ma dopo, sia i candidati che io saremmo morti!!
    Per quanto riguarda le speranze: chi ha più il polso del territorio mi dice che sta andando “molto bene”, che tanti leghisti e PDLini di ferro ora guardano a noi come valida alternativa… sta di fatto che la volta scorsa abbiamo perso con 1.000 (!!) voti di scarto: 2.200 PDL, 2.100 Lega, 1.200 noi.
    Oggi corrono 4 liste, fra cui “veneto stato” e le previsioni indicano la vittoria intorno ai 1.800, ergo: dobbiamo recuperare 600 voti… è dura!

    @ ilsonnambulo: Monti ancora non l’ho incontrato, ma se capita qualche domandina potrei tirarla fuori…

    @ Olivier: ma sei stato cattivissimo!! E lo dico come complimento! 😉
    No, guarda, la memoria della voce del sindaco incattivito e che parla a vanvera mi fa godere come un riccio!! Ci vuole proprio qualcuno che dica il fatto suo a questi fanfaroni.

    @ Carlo: una cosa che mi è piaciuta molto del nostro candidato sindaco è stato proprio lo spingere sulla trasparenza, ha insistito tantissimo sul fatto che “se i cittadini non li controllano, i politici rubano” senza mettersi su un piedistallo di santità e promettendo un sacco di nuovi strumenti di controllo (riprese video dei consigli, pagine per l’opposizione sul giornale comunale…). Spero prenda piede.
    Purtroppo “figure porche” ce ne sono sempre… e solo mettendoci la faccia possiamo sperare di tirarle fuori dal porcile. Non credo ci sia viltà nel criticare a distanza, ma dall’esperienza concreta credo che solo facendosi vedere apertamente e sfidandoli faccia a faccia (insomma, rischiando anche un pò del proprio) si convinca la gente attorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: