28. Wolf Biermann

“Chi predica la speranza mente, ma chi la speranza uccide è una lurida carogna.”
[“wer hoffnung predigt, tja, der lügt. doch wer /die hoffnung tötet, ist ein schweinehund” ]

Wolf Biermann- “Melanchonie”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da il pescatore di perle.

5 thoughts on “28. Wolf Biermann

  1. ma perchè chi predica la speranza mente?? S.Francesco l’ha preicasta tutta la vita, e tu credi che fosse un bugiardo?
    poi, il saper ascoltare e mettere in pratica le parole di speranza è altro discorso, ma predicarla, è cosa buona e giusta…
    ucciderla è da figli di …..

  2. insomma, secondo me, tutto dipende invece dal fatto se si uccide la speranza propria o quella degli altri.

    il che alla fine è come dire che ognuno deve essere padrone solo della speranza propria.

    • …il che sa di buon senso comune al punto di non sembrare tuo, papà bortocal, ma per dirla tutta, mi sa che hai ragione… mi sa che è uno di quei casi in cui il buon senso comune ci piglia, e opporsi sarebbe stupido. Direi addirittura, che ognuno è responsabile solo della speranza propria, e che andare in giro a sproloquiare su quella altrui è come graffiare un lebbroso.

  3. Pingback: suicìdi della speranza. « Cor-pus

  4. ma cosa ho scatenato con questa citazione!! dunque….

    @ luigi: Ovviamente sono parole di Biermann, non mie: di un autore che ha vissuto tutta la vita da socialista nella DDR ed ha criticato il regime “da sinistra”… immagino che nella sua condizione un pò di diffidenza verso le menzogne della speranza sia legittima.
    Poi, la differenza secondo me sta tutta fra il “predicare” e l’agire: chi si limita a predicare la speranza, mente, perchè non fa nulla affinché tale speranza diventi realtà.

    @ bortocal & intesomale: vi rispondo congiuntamente, perchè fate un discorso congiunto. Trovo raffinata la distinzione fra la “speranza propria” e la “speranza degli altri” e posso persino condividere che ognuno si dovrebbe curare solo della sua. Ma questo non vorrebbe dire tagliar le gambe ad ogni politica (in senso lato)? Né Marx, né Cristo avrebbero mai dovuto parlare in pubblico….
    Uccidere la speranza vuol dire riportare al realismo?
    Allora è peggio uccidere la propria o quella degli altri? Io direi quasi la propria….
    Vale anche qui la differenza fra “predicar” ed “agire”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: