il titolo, mettetecelo voi (ventituesimo dispaccio, atterrato)

Immagino che a questo punto, mangiando cioccolata come fosse pasqua, sia il momento giusto per raccontarvi la notte…. di merda, che ho passato.

Crediamo nelle coincidenze? Forse che ne basta una per rendere tutte vere?
Non faccio mai le assicurazioni di viaggio per i voli, ne` mi sono mai servite. Stavolta, chissà perchè, ho deciso di farla: non so se sentirmi rinfrancato o maledirlo.

Cominciamo col dire che a mezza notte e mezza sono tornato a casa, dopo aver lasciato i bagagli nel posto in cui mi trasferirò a breve. Ho ricontrollato di aver pulito e preso tutto ed ho aspettato la navetta ONU: all`una e dieci sono sceso in strada, ho ridato le chiavi al padrone di casa e ho chiacchierato con lui fino a che non doveva arrivare: 01.30.

All`01: 45 comincio un pò a preoccuparmi, ma sono l`ONU ed ho verificato io stesso che la richiesta è stata processata. Eppoi qui è tutto dannatamente “pole pole” (con calma). Eppoi ho oltre tre ore di tempo.

Alle 01:57 mi stufo, chiamo un taxi praticamente implorandolo di venirmi a prendere. Arriva alle 02:05 e  mi faccio portare all`ICTR: voglio almeno capire cosa succede. Chiedendogli di aspettarmi in cado si debba correrre all`aeroporto.

La sicurezza mi fa entrare, spiego il problema e cominciano a chiamare tutti i responsabili: il tipo che mi doveva venire a prendere ha forato. Passano circa 30 minuti durante i quali continuano a telefonare in swahili per capire cosa fare, senza dirmi nulla mentre io continuo a chiedere dettagli per sapere se prendere il taxi o meno. Gentilissi, davvero.

Tutti mi rassicurano che la notte senza traffico si arriva in aeroporto in 45 minuti.

Alle 02:40 finalmente arriva la navetta, partiamo veramente a razzo. L`autista si scusa mille volte, ma stiamo andando veloci e sembra tutto ok.

Arrivo in aeroporto alle 03:20, un`ora esatta prima della partenza del volo. Scendo di corsa, consegno il biglietto alla prima persona e…. mi dice che hanno appena chiuso il check-in. Faccio notare che, non avendo bagaglio, potrei salire così e basterebbe un minuto… mi dice di aspettare, un pò sono ottimista: qui è tutto un trasgredire regole, funzionerà.

Parlano con i responsabili del volo, sempre in swahili e senza dirmi nulla. Alla fine prendo, attraverso il controllo di sicurezza e chiedo direttamente informazioni: la tipa del check-in dice che sono in ritardo e che è già chiuso. Faccio notare che il volo è in ritardo di mezz`ora e avrebbero tutto il tempo, che è colpa dell`autista, mostro il badge ONU, spiego quanto mi è costato il volo e tutto.
Gli faccio persino notare a denti duri che quando sono loro è sempre tutto “pole pole” e se ne fregano della puntualità, per una volta che succede ad un bianco sono inflessibili. Stronzi.
Niente. Sto facendo una scenata davanti agli altri passeggieri, sono a meno di 5 metri….

Aspettiamo in aeroporto fino quasi alle 4.00: non si capisce cosa debbano fare, se darmi notizie o cosa.
L`autista è mezzo disperato: non so se vorrei di più ammazzarlo o se sono più dispiaciuto per fargli passare la notte qui.

Alla fine mi dicono di passare la mattina, tra poco, all`agenzia dell`Ethiopian airlines e vedere di cambiare il volo, perchè -dicono- era pieno o io ero in ritardo, pagando una sovrattassa: la cosa non ha senso, se è pieno devono darmi un altro volo, se ero in ritardo non mi dovrebbero nulla.

Vedrò.

Del Mozambico ora non me ne frega più niente. Mi accontenterei di riavere almeno i soldi.

Adesso parlerò con la segretaria: mi dispiace per l`autista, ma almeno i soldi li rivoglio! Così come parlerò alla compagnia aerea e all`assicurazione…

La gente qui è brava e ti aiuta quando può, veramene molto, ma in questo momento vorrei solo ammazzarli tutti. Ammazzarli tutti, eccetto i due della security che stamattina alle 05:00 mi hanno visto tornare in ufficio dopo aver perso il volo, che alle 2:00 hanno chiamato l`autista e che ancora mi rincuoravano dicendo che anche arrivando 10 minuti prima, com`è accaduto in passato, mi avrebbero fatto passare. Ammazzarli tutti e tornarmene immediatamente a casa.

Odio questa città, questo paese, questo continente.

Vi scriverò appena ho notizie, ma non state in pensiero: a parte 600 euro, nulla è perso.

E così potrete stare tranquilli per le mine ed i furti….

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

7 thoughts on “il titolo, mettetecelo voi (ventituesimo dispaccio, atterrato)

  1. incazzarsi non serve a niente: mira dritto allo scopo di partire più tardi, e considera l’incazzatura un puro spreco di energie, direi…

    (vedrai che ce la fai, viaggiatore…)

  2. caro bortocal, ad essere sincero del Mozambico ora non me ne frega proprio più nulla.
    sono appena stato all`agenzia di viaggio: da 200 USD a 100 USD per cambiare il biglietto. troppi, semplicemente.
    incazzarsi non serve a nulla. infatti, credo di non essere stato incazzato più di un minuto in tutta la notte.
    erano già troppi 640 euro, aggiungerne altri 150 ora sarebbe folle, ingiusto, poco corretto. a questo punto, al diavolo il Mozambico, la Tanzania ed Arusha. mi accontenterei di recuperare almeno la metà di quei soldi.

    • caro red, spero di non averti già raccontato che cosa successe a me nel io terzo viaggio in India nel 2007, quando sventatamente dimenticai di fare il visto prima della partenza e non riuscii a convincere il freddo ed inflessibile ufficialetto che mi bloccò all’aeroporto di Kolkata, a farmi fare un biglietto aereo per il Nepal e a non rispedirmi a casa.

      in questi palesi passati per la colonizzazione inglese un bianco che fa un errore, o come nel tuo caso arriva in ritardo, diventa l’ultimo dei paria e sperimenta sulla pelle la straordinaria durezza dell’apparato statale. ho anche il sospetto che il tuo posto l’avessero già dato a qualcun altro.

      nel mio caso un biglietto aereo per il Nepal, dopo tre giorni di attesa trascorsi all’aeroporto di Abu Dhabi, mi venne a costare 2.000 euro, ben più del budget stanziato per la vacanza nel suo insieme, ma insomma li avevo, e ogni tanto capita di perdere somme simili (a febbraio ne ho pagati 2.400 per un’altra distrazione: il ritardo di 10 giorni nel saldo di arretrati IRPEF): sono fatalista, oltre che distratto.

      mi spiace che il tuo viaggi salti, non c’è proprio un modo per ripensarci? trovo più assurdo buttare via qualche centinaio di euro per un viaggio non fatto che aggiungerci ancora qualcosa e farlo! sempre che ci siano, naturalmente!

      fammi sapere questa strana storia che fine avrà, però il cuore mi dice che il tuo prossimo commento sarà da un internet point di Maputo.

      ciao.

      • ah, il cuore ti inganna, bortocal.
        ho passato il pomeriggio in attesa che l`agenzia di viaggio mi desse risposte. gli avevo persino già dato i 100 dollari richiesti.
        ma invano: il volo da Addis Abeba a Maputo sia per sabato che per domenica è completo: abbiamo atteso sino alle 17.00 per vedere se un posto si liberava e riproveremo domani, ma non nutro alcuna speranza. in tutta sincerità.
        ho persino chiesto quanto costasse l`upgrade, ma nemmeno lì vi era posto.
        sperare che ve ne sia per la prossima settimana? forse, ma intanto i programmi saltano, così le ferie e resta il lavoro da sbrigare.
        infine, i soldi: fossero miei, magari ci penserei anche, ma non lo sono. non esattamente. e sono ormai a quell`età in cui (doverosamente, per fortuna) ogni euro chiesto ai genitori pesa come un macigno. insomma: 570 euro parevano un affare, 640 iniziavano ad essere al limite… 700 e rotti sarebbero troppi.
        ormai mi sto rassegnando a vederli buttatti letteralmente nel cesso. (scusa il linguaggio, ma non vedo metafore) anche se proverò a rifarmi in qualche modo (senza speranze) sulla sezione trasporti del tribunale.

        • Azz.. Che storia … Ti avevo da poco commentato che avresti subito il ” mal d’Africa ” ma credo che non sarà proprio così . Ciao red

  3. sono ostinato nelle mie speranze, quelle poche volte che mi capita di averne qualcuna: quindi non tutto è perduto, e vedo che convieni che è meglio spendere qualcos’altro in più (ai tuoi genitori non dispiacerà) che buttare via tutto.

    e soprattutto distruggere un’attesa.

  4. Pingback: Meu Moçambique 2: tre giorni, tre arresti | I discutibili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: