cercando il voto

Dunque hanno votato in Sicilia.
Inutile che lo dica io che queste elezioni regionali lasciano alcuni dati indelebili nella politica italiana:
* la prima vittoria di un candidato di sinistra alla guida della Regione Sicilia;
* il Movimento 5 Stelle di Grillo primo partito;
*gli astenuti superano i votanti.

Qualcuno più saggio di me spenderà anche qualche parola sul tracollo del centrodestra, passato dal “61 a 0” ad una sconfitta bruciante, mai vista prima in questa regione. Lascio tranquillamente il tema ad altri, certo che non verrà trascurato, convinto di avere poco da aggiungervi.

Vengo ai “miei” temi:
1) la vittoria di Crocetta -sostenuto da PD ed UDC-, un vecchio militante del PCI, gay e “sindaco antimafia” è senza dubbio un dato innovativo, almeno quanto la vittoria di Pisapia a Milano, se non di più, in una regione ostica a queste idee di rinnovamento radicale e legata a poteri “fortissimi” ed oscuri -criminali- dove già Sciascia (fra i tanti “Le parrocchie di Regalpetra“)t descriveva il blocco creato attorno ai comunisti (ma lo si vede bene anche ne “I cento passi“): troppo radicali ed integri per immischiarsi negli affari sporchissimi delle varie famiglie.
Ora, il potenziale è enorme. Anche se è difficile dire se Crocetta ha vinto a) per meriti propri, ovvero per aver convinto i siciliani della necessità di un vero cambiamento, come noi tutti ci auguriamo (che sarebbe una vera rivoluzione); b) per le divisioni interne al centrodestra; c) perchè comunque qualcuno “ci ha messo la manina”: lungi da me accusare il candidato vincitore -troppa è comunque la felicità per farlo- ma invito a stare attenti nei giubili.
Tanto che il cambiamento, epocale non mi stanco di dirlo, è compromesso dalla necessità di avere l’appoggio in consiglio regionale anche di altre forze: non si dica mai Miccichè….

2) e vengo qui ai “grillini” (che mò ora si offendono a chiamarli così…): anche questo risultato è straordinario, mai una lista “civica” era arrivata ad una simile affermazione su un territorio così vasto. Segno non della disaffezione dalla politica, ma del bisogno viscerale che ha un paese di cambiare.
Non so valutare in che misura gli eletti del Movimento 5 Stelle potranno contribuire a ciò. Certo è che, anche dopo la vittoria di Parma, non possono più sottrarsi a tale responsabilità nascondendosi dietro “l’antipolitica” e le urla di Grillo. Ora devono agire, essere concreti. O scompariranno come neve al sole, non tanto come eletti ma come occasione politica.
Questo è il momento della maturità del rinnovamento… non fate la fine di certi “comunisti” integralisti eletti fino a poco tempo fa in Parlamento.
Ed, in quest’ottica, pensino bene nel M5S a lasciare il ruolo di “salvatori di Crocetta” a gente come i vecchi politicanti del centrodestra: vanificherebbero tutto. Si assumano questa responsabilità, rischino, come fecero i Gruene ad Hamburg alleandosi con la CDU.

3) infine, l’astensione. A qualcuno questo dato potrà far piacere.
Potremmo leggerlo in positivo, come “disaffezione delle mafie dalla politica”; come potresta attiva di molti cittadini comunue politicamente coscienti.
Ma potremmo anche leggerlo come la sconfitta più dura per il sistema democratico. Così lo leggo io.
Un’assemblea regionale eletta da meno della metà dei cittadini, se volessimo essere teorici radicali della democrazia dovremmo dire che è persino illegittima. E potrebbe anche andar bene, se al suo posto si pensasse un altro sistema di amministrazione e governo. Ma non c’è.
Allora è solo una sconfitta: una legittima prostesta, magari, ma una sconfitta per il sistema democratico.
Inevitabile concludere che i siciliani, gli italiani, sono stanchi di giochetti di palazzo, che è fondamentale risvegliare la coscienza civica: non il dovere, ma la volontà del voto, della partecipazione.
Altrimenti sarà sempre campo libero a personaggi oscuri….

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

6 thoughts on “cercando il voto

  1. Due cose sui Cinque Stelle: a chiamarli ‘grillini’ sono da sempre stati gli altri: loro hanno provato a dire in circa 54 lingue che quella definizione non era corretta, ma l’informazione s’è fissata, ovviamente con lo scopo di sminuirli. Non vedo proprio, considerando che da sempre il MoVimento 5 Stelle è contrario alle alleanze, perché dovrebbero sostenere a priori Crocetta: da quello che ho sentito, molto del suo programma potrà essere in linea con le proposte del MoVimento, quindi non avranno alcun problema a votare i singoli provvedimenti… Quello della cosiddetta ‘responsabilità’ è un discorso che ho sentito snocciolare spesso e volentieri: il problema è che ‘sostenendo responsabilmente Crocetta’, il MoVimento finirebbe per fare la fine dei Radicali, che danno sempre la fiducia a quelli che promettono sensibilità su certi temi e puntualmente poi gli stessi finiscono nel dimenticatoio… A quel punto meglio tenere le proprie posizioni, che farsi fregare, come sicuramente succederebbe…

  2. ho l’impressione che i votanti in sicilia siano in maggioranza nella categoria 18-40 max 50enni alfabetizzati… sarebbe interessante sapere l’età media e la scolarizzazione del votante…

  3. Beh partiamo dal fatto che dopo 2 presidenti con seri guai con la giustizia, in particolare il detenuto Cuffaro, Crocetta non potrà fare peggio, anche se la presenza dell’UDC non lascia molti dubbi su certi meccanismi…

  4. concordo in generale con il tuo post, anche se non mi azzarderei a definire ‘illegittima’ l’assemblea regionale uscita da quei numeri: l’affluenza alle urne in altri paesi, ad esempio la Svizzera ma anche gli stessi Stati Uniti, non è mai in genere elevatissima eppure chi vince governa legittimamente.
    Diciamo che se i siciliani – oppressi come sono stati e sono dalla loro situazione – avevano un modo o due per dimostrare qualcosa, li hanno usati.. ora vediamo il resto degli italiani.. ciao

  5. e il 52% dei siciliani è andato al mare anzichè a votare, significa che non gliene frega niente di chi va a governare: son tutti uguali, cambia nulla.
    sui grillini, mi domando che ci stanno a fare in consiglio regionale, visto che non fanno allenze e non appoggiano nulla. o forse no? vedi mai che cambiano idea, e appoggiano le riforme …ma se lo fanno, il guru che dice? se non lo fanno, che li pagano a fare??

  6. @ crimson: secondo me i radicali hanno fatto di tutto per farsi snobbare (e comunque non è solo “merito” loro…), trovo piuttosto che questa loro costante mancanza di collocazione alla lunga li abbia assai danneggiati.
    Ma veniamo al Movimento 5 Stelle: nessuno dice di sostenere Crocetta a priori, solo di riflettere. Se c’è un’occasione di cambiare, passa anche da lui e anche da loro. Dovrebbero tenerne conto, tanto più che i loro voti potrebbero divenire fondamentali e tanto più che le alternative sono disastrose…

    @ smilepie: sarebbe veramente uno studio interessante, ci direbbe (probabilmente) molto anche per il resto d’Italia.

    @ ipitagorici: consideriamo però che questa è un UDC senza Cuffaro e Romano… non che a me ciò basti per sentirmi rassicurato, ma è pur sempre un segnale positivo.

    @ giovanotta: non mi pare di aver definito l’assemblea regionale “illegittima”, ho detto -semmai- che questa conclusione potrebbe essere in linea con una stretta lettura del principio democratico.
    Incrociamo le dita per il resto d’Italia!

    @ luigi: scusa, ma io non accetterò mai la logica del “sono tutti uguali”. Per me, sono baggianate da usare per screditare chi non ha altro motivo di discredito, accumunandolo a persone indegne senza ragione.
    Che il 52% dei siciliani abbia scelto di non votare, può dipendere in parte dalla loro indifferenza, d’accordo. Ma sta anche ai politici superare questa indifferenza!
    Un pò me lo domando anche io a cosa serve una forza politica che sceglie di non contribuire….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: