cercando la legge elettorale

Il tema della legge elettorale è uno dei temi che più mi piace. Perché è molto tecnico, ma anche perché è borderline fra diritto e politica e perché risiede al cuore stesso della sovranità democratica e repubblicana.

Ho provato a fare un’analisi delle proposte fatte dal PD e da Matteo Renzi per giungere finalmente ad una riforma che superi l’empasse realizzatasi con il giudizio della Corte Costituzionale e lo scempio rappresentato dal “porcellum“.

Consiglio, come premessa, di vedere le motivazioni della Corte Costituzionale nel giudicare parzialmente costituzionalmente illegittima l’attuale legge elettorale. La lettura è agevole anche per i profani.
Per chi non avesse tempo o voglia, basterà ricordare (a margine dei tanti commenti giornalistici) che la Corte ha giudicato illegittimo: a) il premio di maggioranza in quanto sproporzionato rispetto alla lesione del principio di rappresentatività, ciò perché non vincolato ad un minino di voti; b) l’assenza di preferenze, perché legate a circoscrizioni troppo grandi.

Potrei addentrarmi in molteplici valutazioni sui più disparati sistemi elettorali (come ho fatto con piacere in passato), ma credo a questo punto sia più opportuno focalizzarsi sulle proposte che il PD sta sottoponendo all’attenzione degli altri partiti e del Parlamento.
Per una prima introduzione, rinvio all’infografica che lo stesso Partito Democratico sta facendo circolare ultimamente, dove i tre modelli sono posti a confronto….

1013364_10151926799416896_1120367473_n

CONTINUA QUI PER VEDERE L’ANALISI DELLE SINGOLE PROPOSTE.

http://discutibili.com/2014/01/16/di-elezioni-quale-legge-elettorale/

Un’altra analisi da YouTrend:
http://www.youtrend.it/2014/01/09/proposte-matteo-renzi-legge-elettorale/
Devo comunque dire che questa analisi mi convince poco: ok le simulazioni, ma hanno pochissimo senso se fatte con i voti della precedente elezione senza tener conto dell’impatto della modifica delle circoscrizioni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

15 thoughts on “cercando la legge elettorale

  1. Non entro nel merito (anche se il refuso qui sopra: l’ANALI delle singole proposte, meriterebbe un approfondimento… :-)) Mi viene però da pensare che difficilmente Renzi appoggerà realmente un sistema basato con le coalizioni… faccio un pò di fantapolitica, ma mi chiedo: e se Renzi trovasse alla fine una convergenza con FI ed M5S su un sistema ‘per singoli partiti’, oltretutto cogliendo l’occasione per ‘rompere’ la maggioranza ed andare ad elezioni?

    • E’ un pò la domanda del secolo…. ho provato a rispondere nei commenti a ellagadda ne I Discutibili: vedo difficile una convergenza, troppo disparati gli interessi in gioco e troppo imprevedibile Grillo.
      Comunque, l’unico che potrebbe rispondere a questa idea, direi è il modello spagnolo.
      Però votare a breve per il PD è un rischio enorme: prima dovremmo “incassare” almeno un paio di riforme….

    • Il mio giudizio su Renzi è ancora sospeso. Diciamo tendenzialmente negativo, ma con possibilità di rivederlo se porta a casa alcune riforme.
      Certo, incontare Berlusconi non è stato il massimo, ma riconosciamo che non c’erano molte alternative: alla fine lui è il maggior interlocutore e in FI decide comunque lui. Positiva, come ha detto Lerner, l’umiliazione di costringerlo a venire lui nella sede PD: potrebbe essere un fatto simbolico non secondario.
      In ogni caso, questo non può essere IN NESSUN MODO una nuova legittimazione, specie contro le sentenze della giustizia.

  2. Si è detto molto circa l’incontro fra Renzi e berlusconi. Si doveva fare. Non si doveva fare. Non si doveva fare al Nazareno. Probabilmente c’è un pò di ragione da tutte le parti. Il punto però resta l’accordo su una legge elettorale che, stante perlomeno a quello che si legge sui giornali fino ad ora, desta qualche perplessità. Le liste che sono ancora bloccate, una soglia di sbarramento che è all’8% per le coalizioni, che non impedisce ai piccoli partiti di ricattare i grandi come si era detto… staremo a vedere

    • Sulle liste bloccate credo il Parlamento dovrebbe mostrare più coraggio: è vero che la senteza dell Corte Costituzionale non le rende obbligatorie con liste corte, ma (invece che perdersi in altri modelli ormai bocciati dall’accordo) i parlamentari potrebbero almeno introdurre questa modifica.

      La doppia e differenziata soglia di sbarramento (5%-8%) a mio avviso è un’assurdità: 5% solo per i partiti, ognuno per sé e le coalizioni si formano dopo il voto.

      Aggiungo: superfluo il premio di maggioranza.
      Poco ragionevole la ripartizione nazionale dei seggi: dovrebbe essere a livello di circoscrizione.

  3. In queste ultime ore pare farsi strada l’ipotesi del ballottaggio nel caso in cui nessuna coalizione al primo turno abbia raggiunto il 35% dei voti. Se fosse confermato, sarebbe un’ottima notizia.

    • Un doppio turno sul sistema spagnolo per arrivare al 51%? Sono fortemente in dubbio… Anzi, mi sembra un “pastrocchio”: sostanzialmente si inserisce nella logica del riparto nazionale degli eletti, che è una contraddizione in termini rispetto all’idea del modello spagnolo con liste corte. No, non mi piace proprio per niente.

  4. Ma il doppio turno è l’unico sistema che oggi come oggi garantisca la governabilità. Altrimenti con un panorama tripolare come quello che esiste attualmente, saremmo costretti a larghe intese a vita…

    • Questo è vero Rear, ma appunto perché siamo in un sistema tripolare il doppio turno (ballottaggio) rischia di configurarsi come una truffa: il terzo escluso potrebbe avere una manciata di voti in meno dei due ammessi al ballottaggio (pensa al distacco cdx-csx alle ultime elezioni).
      Inoltre, proprio perché nel nostro attuale sistema tripolare una forza è “antisistema” nell’ipotesi in cui si questa ad arrivare al ballottaggio con un’altra, si arriverebbe a voti assurdi…. Insomma, tu fra FI e M5S chi voteresti? Sinceramente, in una situazione simile preferirei nessuno avesse la maggioranza e si cercassero accordi post-elezioni, sui programmi in base ad un “Koalitionsvertrag”.

      Infine, il ballottaggio con premio di maggioranza significa che la distribuzione dei seggi avviene in base ai risultati nazionali, in palese contraddizione con la logica di circoscrizioni piccole (per assurdo, un partito potrebbe vincere a mani basse in una data circoscrizione, ma avere pochissimi eletti di quella circoscrizione perché nelle altre ha fatto anche meglio!).

  5. ma, se sono stai così veloci e d’accordo per un sistema senza preferenze, potevano farlo, un accordo così, anche 10 anni fa, o no?

  6. I BURATTINI DEI ROTHSCHILD IN ITALIA – PARTE 1

    1) ” ……Anche Renzi, come già Veltroni sei anni fa, sta riciclando infatti come “leader del centrodestra” un Buffone [berlusconi] ormai agonizzante ed in via di liquidazione politica da parte del suo stesso partito. La lotta per la successione è stata così messa d’un colpo fuori gioco, sebbene il Buffone attuale appaia, anche fisicamente, ancora più “cotto” di quello di sei anni fa.
    La storia si ripeterà probabilmente anche nel registrare la proverbiale ingratitudine del Buffone, il quale, dopo aver incassato il favore da Veltroni, lo etichettò come “comunista”, e non solo per tutta la campagna elettorale, ma persino dopo aver riconquistato il governo nel 2008. Anche il presidente Napolitano, nonostante abbia anch’egli contribuito a salvare e riciclare il Buffone in innumerevoli circostanze, per la stampa di destra rimane un “comunista”, e l’uomo che approvò nel ’56 l’invasione sovietica dell’Ungheria. Gran parte della stampa cerca oggi di alimentare l’impressione di un conflitto tra Renzi e Napolitano sulla questione dei rapporti col Buffone e sulle sorti del governo Letta. Ma l’ipotesi di un Renzi “stratega” appare troppo giornalistica e troppo poco realistica. Di fatto l’incontro tra Renzi ed il presidente Napolitano, avvenuto al Quirinale il 13 gennaio scorso, suonava invece molto di più come un viatico per l’attuale segretario del PD e per le sue iniziative.
    Anche in questo caso la storia si ripete, poiché nel gennaio del 2008 proprio da Napolitano arrivò un avallo esplicito e formale alle iniziative di Veltroni per un compromesso col Buffone sulla legge elettorale e sulle altre riforme istituzionali. Napolitano non si fece nessuno scrupolo di concedere la sua benedizione a Veltroni, nonostante tutti gli evidenti rischi che ciò comportava per la stabilità del governo Prodi, che infatti cadde di lì a poco. La circostanza dell’endorsement di Napolitano a Veltroni fu rilevata con compiacimento dalla stampa di destra, ed in particolare dal quotidiano “Il Foglio”.
    Successivamente la stampa di destra ha fatto finta di dimenticarsi di quell’ennesimo favore; ma, mettendo in fila i fatti, si ricava la sensazione che in questi anni Napolitano abbia svolto la funzione di gruccia, di insegnante di sostegno e di Lord Protettore del Buffone; ed anche il presunto “colpo di Stato” della fine del 2011, da cui sortì il governo Monti, appare come un espediente per ibernare il cadavere già putrefatto del Buffone, per poi scongelarlo alla prima occasione. Per quanto possa oggi apparire inverosimile, i precedenti lasciano comunque prevedere che, quando il riciclaggio del Buffone sarà compiuto e consolidato, la stampa di destra troverà il modo di riallestire la solita messinscena dello scontro ideologico con la “sinistra”, dando del comunista persino a Renzi…….”
    http://www.comedonchisciotte.org/ site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=67294

    NAPOLITANO E’ IN RELAZIONI MOLTO BUONE CON KISSINGER.
    ” Per Giorgio Napolitano, Henry Kissinger ha sempre avuto parole di stima. L’attuale presidente della Repubblica era “il comunista preferito” da Kissinger, per sua stessa ammissione. Lo rivelava, nel 2001, il Corriere della Sera.
    “My favourite communist», ossia «il mio comunista preferito» è stato il saluto scherzoso che Henry Kissinger ha rivolto a Giorgio Napolitano quando lo ha visto a Cernobbio. «My favourite former communist», «il mio ex comunista preferito», lo ha corretto ridendo l’ ex “ministro degli Esteri” del Pci, oggi ds. ”
    http://apoca lisselaica.net/de/varie/miti-misteri-e-poteri-occulti/il-posto-di-napolitano-nel-grande-complotto-mondiale
    HENRY KISSINGER E’ UN AGENTE DEI ROTHSCHILD.
    KISSINGER E’ UN AMICO DI LORD JACOB ROTHSCHILD E DI SIR EVELYN DE ROTHSCHILD.
    https://wikispooks.com/ISGP/organisations/introduction/PEHI_Jacob_de_Rothschild_bio.htm https://wikispooks.com/ISGP/organisations/introduction/PEHI_Evelyn_de_Rothschild_bio.htm
    ” Kissinger e’ un amico di Lynn Forester e la introdusse a Sir EVELYN DE ROTHSCHILD alla conferenza Bilderberg del 1998.Essi presto si sarebbero sposati.
    Quando Henry Kissinger era invitato a parlare alla United Nations Association l’ 11 Aprile 2001 Lord JACOB ROTHSCHILD era al suo fianco”
    http://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica/sociopol_1001club02.htm
    KISSINGER HA ANCHE RELAZIONI CON BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD.
    “…. (Kissinger) era un amico del Barone EDMOND DE ROTHSCHILD; servi’ con il Barone ERIC DE ROTHSCHILD nel consiglio internazionale dei governatori del Peres Peace Center… ” http://www.martinfrost.ws/htmlfiles/third_section/The-Rothschild-Connection-2012.html
    http://observer.com/2008/05/come-on-in-baron-eric-de-rothschild-buys-village-coop-for-115-m/
    EDMOND DE ROTHSCHILD E’ IL PADRE DI BENJAMIN DE ROTHSCHILD, IL MARITO DI ARIANE DE ROTHSCHILD. https://en.wikipedia.org/wiki/Edmond_Adolphe_de_Rothschild https://en.wikipedia.org/wiki/Benjamin_de_Rothschild https://en.wikipedia.org/wiki/Ariane_de_Rothschild
    http://blog.libero.it/impermeabile/9298409.html

    2) Henry Kissinger e’ anche un membro dell’ International Council of JPMorgan, la banca che vuole la revisione della Costituzione Italiana. http://www.occupy.com/article/global-power-project-part-4-banking-influence-jpmorgan-chase
    ( Jp Morgan e la Costituzione antifascista http://unoenessuno.blogspot.com/2013/06/jp-morgan-e-la-costituzione-antifascista.html ).
    DUNQUE JP MORGAN HA STRETTE RELAZIONI CON LORD JACOB ROTHSCHILD, EVELYN DE ROTHSCHILD, BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD.
    ” a parte la rottamazione dell’indecente legge elettorale, l’insistenza di Renzi è sullo smantellamento della Costituzione, in linea con il Ceo della Jp Morgan, Jamie Dimon, che considera “spazzatura della storia” il nostro impianto democratico così attento, almeno sulla carta, alla tutela del lavoro come diritto…………
    Il Genio Fiorentino però corre veloce, grazie alla leggenda metropolitana del “nuovo che avanza”. E adesso ha fretta di rottamare, in collaborazione con l’amico Silvio, soprattutto l’odiata Costituzione. «Puntano il dito contro le lungaggini del bicameralismo – protesta il grillino Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera – ma per varare il Lodo Alfano gli sono bastati otto giorni». L’obiettivo è sempre lo stesso, da anni: presidenzialismo, potere verticale. Mani libere, per scelte sbrigative truccate da “riforme”, mentre tutto intorno sta crollando: l’unica vera notizia è che l’economia globalizzata della fabbrica-mondo avrà sempre meno bisogno dei lavoratori italiani, a meno che non intervenga – con una svolta radicale – la protezione dello Stato, cioè il potere pubblico che i “nuovisti” vogliono morto, perché fa da argine allo strapotere delle multinazionali.” http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95606&typeb=0&Al-peggio-non-c-e-mai-fine
    http://www.pumilano.it/economiaumanista/2014/01/italicum-o-presa-per-fondellum-perche-il-metodo-proporzionale-spaventa-partiti/

    3) ” Dopo aver versato, per non più di un minuto, lacrime di coccodrillo sui dati della disuguaglianza sociale nel pianeta, forniti dal rapporto della ong Oxfam – le 85 persone più ricche del mondo detengono una ricchezza equivalente a quella di 3,5 miliardi di persone; l’1% del pianeta possiede il 50% della ricchezza mondiale – il ministro Saccomanni, presente all’annuale Forum di Davos, è passato alle cose serie e, in un incontro con i grandi investitori stranieri, ha annunciato l’avvio dell’ennesimo piano di privatizzazioni, con in testa le Poste Italiane. ” http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12845
    LORD JACOB ROTHSCHILD, EVELYN DE ROTHSCHILD, BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD SONO I VERI INTERESSATI ALL’ACQUISTO DELLE POSTE ITALIANE ?

    ” Il Professor Joseph Stiglitz, ex capo economista della Banca mondiale ed ex Presidente del Consiglio degli esperti economici del Presidente Clinton, svela i “quattro passi della strategia” della Banca mondiale, che è stata progettata per schiavizzare le nazioni ai banchieri. Riassumo questo qui sotto,
    Passo uno: privatizzazione.
    Questa è in realtà la fase dove ai leader nazionali viene offerto il 10% di commissioni nei loro segreti conti bancari svizzeri affinche’ gli acquirenti possano acquistare i beni nazionali ad un prezzo di vendita veramente stracciato. Pura e semplice corruzione .” http://www.iamthewitness.com/books/Andrew.Carrington.Hitchcock/Synagogue.of.Satan/1998-2002.htm

    letta, saccomanni, berlusconi e compagnia STANNO ASPETTANDO LA TANGENTE DEL 10%++++++ ?

    4) silvio berlusconi e matteo renzi SONO I BUFFONI BEN PAGATI DI LORD JACOB ROTHSCHILD E SIR EVELYN DE ROTHSCHILD ?

    silvio berlusconi E’ UN GRANDE AMICO DI TONY BLAIR.
    MA ANCHE ” Il segretario del Pd Matteo Renzi ha più volte affermato di vedere Blair come un modello da imitare.”
    http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95043 ( Blair, il milionario che lavora per banche e dittatori )

    a) ” Cherie, la moglie di Tony Blair, racconta quando in Sardegna Berlusconi si presentò con in testa una bandana. Tony le disse: ”non far sì che mi fotografino accanto a lui”,”Stai tu in mezzo perché sennò la stampa britannica ci uccide”.
    Berlusconi con la bandana voleva nascondere il trapianto di capelli ” https://www.youtube.com/watch?v=_dFg6vIMV40
    http://imagecollect.com/picture/tony-blair-photo-2550734/tony-blair-e-silvio-berlusconi
    http://m.alfemminile.com/forum/actu1/__f5923_actu1–tony-blair-a-portorotondo.html

    b) ” Durante la loro permanenza a Villa Certosa, la famiglia di Tony Blair ha potuto gustare un concerto all’aperto dell’ addetto ai parcheggi di berlusconi Mariano Apicella diventato suo partner di canto.
    La serata si è conclusa con spettacolari fuochi d’artificio – completati con finto vulcano – che culmino’ con l’esclamazione ‘Viva Tony’. ”
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1201812/How-life-plain-sailing-Blair-playboy.html

    c) ” Tony Blair ha lasciato il suo italiano omologo Silvio Berlusconi zoppicante dopo un’ “amichevole” partita di calcio, e’ stato riportato.
    La coppia ha giocato una partita…….nella casa in Sardegna dell’Italiano durante la visita di Blair agli inizi di questo mese.”
    http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/3609636.stm

    d) ” Il primo ministro Blair e Silvio Berlusconi oggi confermavano la “eccellente relazione” che esiste tra Regno Unito e Italia in un vertice a Londra.
    Blair ha detto che i colloqui oggi erano “amichevoli, produttivi e costruttivi”.
    ” Io non credo realmente che i rapporti tra Gran Bretagna e Italia siano mai stati piu’ forti, ” egli disse in una conferenza stampa successiva al vertice”
    http://www.declarepeace.org.uk/captain/murder_inc/site/copeland.html

    e) ” L’Avvocato David Mills (creatore del sistema Off-Shore utilizzato da Fininvest) viene condannato per Corruzione in Atti Giudiziari. Le prove sono schiaccianti, egli stesso prima confessa, poi ritratta. Ha ricevuto una Tangente di 600.000 $ dal Gruppo Fininvest (1998) per dichiarare il Falso nei Processi (All Iberian e Tangenti a Gdf) in cui era allora coinvolto il nostro attuale Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.”
    http://nonleggerlo. blogspot.com/2009/05/david-mills-silvio-berlusconi-le.html
    David Mills e’ l’ex marito di Tessa Jowell, ex ministra del Regno Unito ed amica di Blair. – http://aangirfan.blogspot.com/2009/12/blair-berlusconi-mafia-cia.html

    TONY BLAIR HA FORTI COLLEGAMENTI CON LORD JACOB ROTHSCHILD E SIR EVELYN DE ROTHSCHILD.
    LA FAMIGLIA DI TONY BLAIR HA AMICIZIE CON LORD JACOB ROTHSCHILD. http://translate.google.com/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=en&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fwww.winstonsword.com%2F2009%2F11%2Flord-mandelson-and-cherie-blair-go.html
    ( TONY BLAIR, ILLEGITTIMO FIGLIO DI JACOB ROTHSCHILD…..EVIDENZA
    http://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=it&js=n&prev=_t&hl=en&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fthe-tap.blogspot.co.uk%2F2012%2F06%2Fcan-you-spot-it.html http://the-tap.blogspot.co.uk/2012/06/can-you-spot-it.html )

    ” Da quando ha lasciato il suo ministero Blair ha usato un numero di aerei Gulfstream, tra cui un jet sudafricano registrato Gulfstream V con sede all’aeroporto Luton.
    Nel novembre dello scorso anno si è creduto che abbia usato un Gulfstream IV posseduto dal banchiere britannico Sir EVELYN DE ROTHSCHILD per un viaggio in Rwanda
    ad un costo stimato di £83.000, compreso il carburante.
    Sir Evelyn, di 77 anni, che era uno dei miliardari che ceno’ a Downing Street nei giorni finali di potere di Blair, ha posseduto l’aeroplano dal 2002 attraverso una ditta chiamata Metropix. ” http://www.dailymail.co.uk/news/article-1138789/Now-Tony-Blairs-finally-got-private-jet-hes-wanted-rented.html

    “…..Ma oggi che cosa fa Blair? Dimessosi da premier è stato immediatamente assunto come consulente dalla banca d’investimenti JP Morgan e dal colosso assicurativo globale con sede in Svizzera Zurich International…….” http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95043

    • Per principio non censuro i commenti, ma questo per me ha poco, anzi nessun senso: una sequela di affermazioni prive di argomentazione.
      Siamo al limite dei complotti paranoici di Grillo.

      Cosa dovrebbe voler dire il fatto che Kissinger definì Napolitano “il mio comunista preferito”?

      Se vorrai tornare lasciando qualche argomentazione, lo leggerò con interesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: