qualcosa è cambiato?

Gran sforzo nella direzione nazionale del Partito Democratico per argomentare che “è cambiato qualcosa” rispetto alle condizioni che hanno portato alla formazione del Governo Letta, “qualcosa” che legittima -anzi: rende necessario- un cambiamento di governo.

Qualcosa….

Cosa?

Curiosa, strana e incomprensibile la direzione nazionale del Partito Democratico di ieri.
Una direzione da “Renzi è dio“, come ha anagrammato Bartezzaghi su Repubblica: tutti dietro al segretario, compatti e pronti a questa mossa quantomeno azzardata.
E con quali argomentazioni!! Chi dice che “la maggioranza è cambiata” dopo l’uscita di Forza Italia (ma non si era votata la fiducia l’11 dicembre?); chi dice che il segretario gode di tanto sostegno popolare che in fondo è “una scelta necessaria”…
Senza dimenticare quelli che -della minoranza- votano con convinzione la scelta di liquidare Letta in favore di Renzi, sperando che così il segretario “si bruci”. Demenza massima: con la cenere cosa ci vogliamo fare?
Non capiscono, lor signori, che assieme al segretario brucerà il partito?

E, soprattutto, ribadire tutta l’esigenza di “spiegare” questa scelta a iscritti ed elettori.
Spiegare…
Perché dopo una settimana di ambiguità, ci si ritrova quando les jeux sont faits per spiegarli. Ovviamente, non si sarebbe potuto, in questa settimana, riflettere, consultare gli iscritti, preparare una posizione coerente e condivisa.
No: i vertici spiegano ed iscritti, attivisti e dirigenti locali domanni saranno in piazza a sputtanarsi senza uno sputo di argomentazione.

Sarà, a me in queste ore rimbomba in testa quella massima di Albert Einstein (o, almeno, l’ho vista attribuita a lui): “follia è fare sempre la stessa cosa e attendersi risultati diversi“.
Eh già.
Come pensiamo, ditemi vi prego, che cambiando un Presidente del Consiglio o tutto il governo improvvisamente la maggioranza riesca a fare quello che non ha fatto in questo ultimo anno? Come?
Io non lo penso. Non lo penso affatto.
Renzi dichiara di voler “uscire dalla palude“. Non capisce che così vi si sta lanciando dentro? La maggioranza stessa è una palude in questo momento.
Spiace dirlo, ma l’unico a vederlo con chiarezza e -soprattutto- a dirlo a voce alta rimane Pippo Civati.

Praticamente un anno fa, all’indomani della non-vittoria del PD alle elezioni dissi (pensando al governo) che sì, il governo era importante, ma più importante era preservare il partito, perché solo salvando il PD come forza democratica e riformista avremmo potuto salvare l’Italia. Oggi, si compromettono gravemente sia il partito, sia l’Italia.
Che azzardo incredibile! Renzi mi sembra in questo affretto da tratti paranoici: urgenza, fretta, bisogno di giocarsi tutto e subito.
Che azzardo!
E se non produrremo risultati, tanti, ottimi risultati, saremo condannati all’estinzione. Come PD, ma anche come paese.
Perché questo è l’ultimo appello.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

5 thoughts on “qualcosa è cambiato?

  1. Io dico che l’orizzonte reale di Renzi è il 2015: il mio ragionamento è che se quest’anno fossero arrivati i famosi ‘risultati’ del Governo, l’ipotesi di una ricandidatura di Letta non sarebbe stata campata per aria… siccome Renzi è furbo, questo non gliel’ha permesso: manda via Letta dicendo che non ha prodotto risultati, per poi prendersi il merito dei risultati che eventualmente arriveranno… poi farà in modo che ci sia un qualche casus belli col NCD (sempre che quello resti l’alleato di Governo), per andare ad elezioni nel 2015 e raccogliere i frutti del lavoro altrui… Questo secondo me è il ragionamento… perché poi il partito gli vada appresso, è altra questione… la cosa che mi ha più stupito ieri ascoltando gli interventi è stata la totale sottomissione di gente come Speranza o Zanda che è espressione della precedente classe dirigente e che improvvisamente si scopre renziana… mah…

  2. che disfattismo…sono d’accordo che è una mossa azzardata, rischiosissima, ma si poteva andare avanti cosi?? a votare ci pensava solo Grillo, perchè lui nel caos ci vive di rendita..senza legge elettorale credibile, dove vai???
    Letta era sfiduciato da molti, e non solo da Renzi..
    poi si può andare a discutere sul “metodo Renzi”, che somiglia molto a Cesare Borgia..ma come Cesare Borgia, lotta per la vittoria, non per la sopravvivenza.
    aspettiamo e vediamo.
    non escudo elezioni anticipate..ma con legge nuova, che consenta il bipolarismo e ci tolga dai piedi quei fanatici pentastellati

  3. Non capisco perchè persone serie, di valore, pronti a studiare, riflettere ed impegnarsi, debbano continuare a stare nel PD. Se Berlusconi avesse fatto una cosa come quella che ha fatto Renzi adesso ci sarebbe la rivoluzione.

  4. Come sai, alle primarie ho votato Civati. Lo leggo sempre e devo dire che mi trovo sempre d’accordo con lui, anche rispetto alle cose che sta dicendo a proposito degli ultimi accadimenti. Quello che penso sull’argomento lo sai, visto che hai letto il mio ultimo post. Mi piacerebbe però spendere due parole su Letta, persona stimabile e per bene, che non mi pare meritasse dal suo partito un comportamento del genere. Tante ne abbiamo viste in molti anni di politica, ma un partito che sfiducia un governo presieduto da un suo esponente per votarne subito dopo un altro, guidato da un altro suo esponente ancora mi mancava…

  5. Sembra quando fecero fuori la Thatcher (senza con questo voler fare parallelismi tra Letta e la strega), scalzata dal comando dei Conservatori e quindi, di fatto, sfiduciata e ridotta a mero esponente piazzato a Downing Street. Lei avrebbe voluto restarci, ma alla fine ha capito, persino lei!, che non era il caso. Qualcuno si è chiesto perché Letta abbia accettato di dimettersi – e che ci rimaneva a fare dopo un segnale così chiaro e umiliante? Mi spiace solo sul piano internazionale, dove Letta aveva ridato un minimo di serietà alla posizione dell’Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: