In the land of Oz: Melbourne city, due giorni di troppo?

Cosa avevo detto parlando di Adelaide? Che la città, in sé ha poco da offrire.
Non si offendano gli amici di Melbourne, ma per i nostri standard europei e con le dovute proporzioni, lo stesso principio si può applicare alla capitale del Victoria.

Non che a Melbourne manchino osé da vedere, assolutamente!
Avendo la pazienza e l’interesse di girovagare fra i vari quartieri se ne possono apprezzare le variegate differenze, tanto per cominciare, che spaziano dall’iper-moderno CBD all’iper-hypster quartiere su Brunswick st. Non mancano neppure alcuni musei di pregio (quello che ho brevemente viso io: National Gallery of Victoria, con opere un pò da tutto il mondo, incluse statue romane! Nessuna idea di come vi siano arrivate…). Rari, ma vi sono pure alcuni edifici relativamente storici: se risalgono alla prima metà del 1800 è tanto, ma possono comunque rivelarsi interessanti, come il Parlamento, la Tesoreria (con ottime esposizioni temporanee, come quella sui Soldier Settlers ritornati dalla Prima Guerra Mondiale o quella sulla corsa all’oro del 1852 e Eudeka Democracy), il Cook’s Cottage e il Palazzo dell’Esposizione Internazionale del 1880. Volendo risalire a tempi più recenti, si possono vedere ancora alcuni stadi delle Olimpiadi del 1956. E sembrano veramente appartenere ad un’altra era!

Infine, disseminate in tutta la città si trovano forme artistiche curiose ed interessanti: dai murales dei graffitari contemporanei ad installazioni murarie curiose ed affascinanti.

Tutto questo senza dimenticare l’anima multiculturale che le varie ondate migratorie hanno donato alla città: attorno a Lygon st si trova il quartiere italiano (con tanto di cartelloni “Buon Natale Melbourne”); immancabile China Town verso il CBD e v’è pure un quartiere greco.

Da vedere anche il lungofiume sullo Yarra, St. Kilda Beach (magari la sera osservando pinguini) e la Shrine of Remembrance.

Ho passato due giorni a girare il centro di Melbourne, un pò seguendo gli itinerari consigliati, un pò lasciandomi portare dal caso o dall’istinto.
Forse due giorni sono un pò tanti… Forse troppi da dedicare ad una cittad così. O, forse, sono un tempo giusto per prendersi la visita con calma, gironzolare senza stress e provare a lasciarsi coinvolgere dallo spirito della città.

Certo che appena fuori i centro urbani l’Australia ha parecchio altro da offrire. Forse di meglio…

Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: