Terrorismo, aggiornamento: economia di guerra

Una cosa vorrei chiedere a tutti coloro che blaterano di “guerra” contro il terrorismo e di “scontro di civiltà”. Una sola. Almeno per ora mi accontenterei di una.

Perché non parlano mai di “economia di guerra” quando predicano le loro violenze?
Perché non dicono mai che -visto che tutti sappiamo che si dovrebbero tagliare i finanziamenti ai terroristi (ovvero agli Stati che finanziano il DAESH)- che dovremmo cominciare a consumare meno petrolio?

Perché nessuno dice che prima di tutto dovremmo cominciare ad usare meno l’auto? A spegnere molte luci?

Vogliamo la guerra, ma nessuno vuole doverne sopportare i costi.
Siamo proprio la “società dei consumi”.

Eppure, settantanni fa durante la Seconda Guerra Mondiale, anche negli stessi Stati Uniti non era affatto così….

403px-INF3-192_Fuel_Economy_The_man_who_wasted_precious_oil..._(factory_interior_cartoon)_Artist_H_M_Bateman save_gas_photo_picture_1 Ride_with_Hitler_photo_picture

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

4 thoughts on “Terrorismo, aggiornamento: economia di guerra

    • Mi viene troppo in mente Jannacci “Quelli che”: quelli che vogliono entrare nelle SS ma non c’hanno il fisico, allora fanno i corsi di addestramento e muoiono tutti… purtroppo, quasi tutti.
      Ecco, questi son proprio così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: