Il nazista e la regola dei tre secondi (pillole di giustizia)

Un nazista che ricorre in tribunale per la lesione dei suoi diritti umani?
Altro che superuomo: Anders Breivik è un poveraccio.

i discutibili

Ha suscitato scalpore, per non dire scandalo, la decisione di un Tribunale norvegese di riconoscere all’assassino nazista di 77 persone Anders Breivik un risarcimento di circa 35.000 Euro per violazione dei propri diritti umani.
Io stesso posso dire di non essere rimasto totalmente immune allo sdegno.
Certo, con qualche conoscenza giuridica alle spalle non era difficile comprendere il ragionamento della giudice norgevese. Permane tuttavia una sensazione di sgomento per gli standard applicati e per la disparità fra questi e tante situazioni simili che accadono quotidianamente in tutta Europa (basti pensare alle carceri italiane: chi fra i nostri detenuti gode di una cella di 31 metri quadrati? Oppure, provocatoriamente, quando mai un immigrato potrà fare ricorso alla CEDU per le condizioni in cui è trattenuto nel CARA di Mineo o ad Indomeni?).

Nondimeno, non mi sentirei affatto di sentenziare che il giudice “ha sbagliato” nell’applicare l’art. 3 della Convenzione Europea…

View original post 483 altre parole

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: