eccellenti dilettanti

Domenica si giocava la semifinale del campionato di Eccellenza di rugby fra Petrarca Padova e Calvisano: visto che lo seguo abbastanza, ho pensato fosse buona cosa andarla a vedere…

Premetto che non mi era ancora mai capitato di guardare una partita del massimo campionato nazionale, l’Eccellenza… Purtroppo, il risultato è stato deprimente!

Già conoscevo gli impianti del Petrarca, cui nulla si può rimproverare: tanti campi per l’allenamento ed una sola tribuna per gli spettatori. Ma si sa, il rugby in Italia non fa grandi numeri di pubblico. Infatti la tribuna era sì piena (vogliamo dire 3.000 persone esagerando?), ma dubito lo fosse altrettando per tutte le altre partite di campionato. E comunque non v’era gente in piedi accalcata attorno al campo.
Già questo dato sarebbe abbastanza deprimente di per sé ed un ottimo indicatore dello stato del rugby nel nostro paese….

Ma anche “meglio”, se possibile, è stata la partita… Poco intensa atleticamente, con svariati errori di gioco ed un arbitraggio (quello di Marius Mitrea, unico arbitro internazionale italiano) carente… Non voglio entrare nei dettagli delle singole giocate, quello che mi interessa constatare è il basso livello complessivo di quel che dovrebbe essere il massimo campionato nazionale.
Un livello sostanzialmente semi-dilettantistico, in cui anche le prime quattro squadre (Petrarca, Rovigo, Mogliano, Calvisano) non sono assolutamente all’altezza di una “Serie B” francese o inglese. E tutto questo si vedeva, palesemente, dalla partita. Partita che quasi mai ha offerto momenti di “alto agonismo”.

Certo, si dice, poi ci sono le due franchigie in Pro12 (Celtic League)… ma da dove trovano giocatori queste, se non dai campionati nazionali? Inutile stupirsi, dunque, dei magri risultati che arrivano anche lì.
Cosa ancora più assurda se poi si pensa che nelle squadre nazionali militano parecchi giocatori stranieri (neozelandesi, francesi, australiani… ma anche nazionali rumeni!): questo alza il livello del campionato? Non pare affatto…

Davvero una base preoccupante per il rugby nazionale.

Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: