R come rugby, impressioni di ottobre

Cosa ho guardato: Sud Africa – Italia, Inghilterra – Argentina
Argentina stoica, in 14 per oltre un’ora (assurdo placcaggio alto di Lavanini), tiene l’Inghilterra ad un filo per lunghi tratti della partita, salvo poi cedere (meno di quanto il punteggio dia a vedere). I Pumas si confermano ormai squadra top tier (sorpassata definitivamente l’Italia, pace ragazzi). Se il movimento continua cosi’, hanno un grande futuro. Avrebbero meritato i quarti.
Pure l’Italia non ha demeritato, a dire il vero. Certo, la sconfitta era nelle carte. E quel rosso semplicemente pazzesco, demenziale. Ma la squadra ha dimostrato molto piu’ carattere di quello che ci si sarebbe aspettati.

Cominciamo dal fondo: quante ne ho azzeccate?
I miei pronostici
Pool A: Irlanda, Scozia, Giappone
Pool B: Nuova Zelanda, Sud Africa, Italia
Pool C: Inghilterra, Argentina, Francia
Pool D: Galles, Australia

Risultati
Pool A: Giappone, Irlanda, Scozia
Pool B: Nuova Zelanda, Sud Africa, Italia
Pool C: Inghilterra, Francia, Argentina
Pool D: Galles, Australia

In pratica, ho azzeccato il girone piu’ facile (il B con Nuova Zelanda e Sud Africa) e il D (vittoria sofferta del Galles sull’Australia). Debacle totale delle mie previsioni nel pool A: mi aspettavo un Giappone corsaro all’ultima, ma non tanto da arrivare in testa al girone (la vittoria con l’Irlanda ha stravolto i pronostici). Risultato decente nel girone C, dove l’Inghilterra era praticamente scontata, ma la Francia si salva (due volte) per un filo e manda cosi’ a casa l’Argentina. Quelle chance!

Chi sale e chi scende: prime riflessioni
Inghilterra, Nuova Zelanda, Irlanda non impressionano. Dopo la partita con la Scozia, l’Irlanda non ha mai veramente convinto. La presenza/assenza di Sexton si sente tutta e dal suo stato di forma (o di grazia) passera’ il destino dell’Irlanda ai quarti.
Discorso simile per Inghilterra e Nuova Zelanda: nell’unica partita veramente difficile hanno fatto vedere grandi cose (Ford eccezionale, anche nel gioco al piede), ma anche tanta difficolta’. Inghilterra fortemente dipendende da alcuni uomini chiave (Vunipola). E nessun’altra partita veramente provante. Entrambe le squadre “ci sono”, ma quanto? Per essere le favorite, non sono sembrate degli schiacciasassi. Che abbiano giocato al di sotto delle proprie possibilita’?
Francia conferma il momento di transizione. Non li vedo oltre i quarti, e gia’ dovrebbero ringraziare parecchie divinita’ dello sport.
Il Galles a meta’: forti, convincenti a tratti, ma a tratti piu’ fragili di quanto ci si sarebbe aspettato. In ogni caso, in ascesa. Avversario pericoloso per chiunque, specie se dovessero arrivare in semifinale.
Australia e Sud Africa meglio di quanto mi aspettassi (soprattutto l’Australia). Wallabies che stanno trovando inattesi equilibri e nuovi/vecchi “salvatori della patria” (Matt To’omua al mediano d’apertura, Genia al 9). Boks estramemente solidi. Forse non spettacolari, ma continuano a guadagnare punti nelle mie personalissime aspettative.
Giappone semplicemente commovente (eroico, direi, se non fosse abuso del termine). Anche loro probabilmente hanno dato tutto quello che avevano, ma la sfida col Sud Africa sara’ partita da non perdere. Dopo lo shock del 2015, i giapponesi potrebbero farne uno ancora piu’ grande? Questo Sud Africa sembra in realta’ piu’ solido di quattro anni fa, ma le sorprese potrebbero non essere finite.

Prospettive sui Quarti (a risultati attuali)

  • Q1 Inghilterra – Australia: confermo Inghilterra, c’e’ un divario di valori non da poco, ma sara’ partita tostissima per gli uomini di Jones: il test piu’ duro fino a qui, contro un’Australia in crescita. Partita doppiamente con squadre entrambe follemente assetate di rivincita (il 2003 per l’Australia, il 2015 per l’Inghilterra). Chi ne avra’ di piu’?
  • Q2 Nuova Zelanda – Irlanda: sonoro ???, partita pazzesca. Il bilancio fin qui, il ranking e l’abitudine a vincere suggeriscono tutti che gli All Blacks dovrebbero accedere alla semifinale. Ma l’Irlanda ha dimostrato di avere carattere, armi, confidenza e strategie per tenere testa alla Nuova Zelanda. Da inguaribile romantico dei trifogli, tengo un lumicino di speranza (pessima cosa, forse sara’ un bene non guardarla). Grande sfida fra grandi allenatori, peraltro.
  • Q3 Galles – Francia: confermo Galles, i Dragoni sono sembrati in debito di ossigeno e di idee nei secondi tempi. Che sia questione di preparazione o di confusione mentale? In ogni caso, questa Francia non dovrebbe essere un ostacolo (certo, nella partita secca non si puo’ mai sapere)
  • Q4 Giappone – Sud Africa: sul Sud Africa, per quanto l’idea del Giappone trascinato da tutti gli dei del Sol Levante sia troppo bella per non volerci credere, per quanto i Boks potrebbero farsi prendere da panico alla memoria del 2015 (davvero?), questo Sud Africa ha dimostrato solidita’, sopratutto mentale, davvero sorprendente.

Cosa dovrebbe succedere dopo?
Seguo le mie previsioni, logicamente

  • S1 Inghilterra – ??? (scusate, non ho il coraggio di fare quel pronostico)
  • S2 Galles – Sud Africa (partita da non perdere)

Per rovinarsi l’appetito
Dopo le previsioni di un ignorante come il sottoscritto, quelle serie del Guardian (ma leggete tutta l’analisi)…

  • Q1 Inghilterra – Australia: Australia (sorpresa sorpresa!)
  • Q2 Nuova Zelanda – Irlanda: Irlanda (!!! piango)
  • Q3 Galles – Francia: Galles (almeno qui siamo d’accordo)
  • Q4 Giappone – Sud Africa: Sud Africa (eh vabbe’…)
Questa voce è stata pubblicata da redpoz.

2 thoughts on “R come rugby, impressioni di ottobre

    • Per riuscirci dovrebbe prima battere il Sud Africa (difficile), poi il Galles/Francia (piu’ facile?). Se anche i nipponici avessero “nelle gambe” (e nella testa) un’altra partita eccezionale, mi pare dura che ne abbiano addirittura due…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: